Visit Berlin

Alexanderplatz

 

Sono state giornate imprevedibilmente stupende con tanto sole e tanto (forse troppo) caldo, ma non oggi.

 

Non oggi che per l’appunto avevo deciso di godermi la città come una comune turista. Io che non lo faccio mai, io che vivo in una delle capitali più cool d’Europa, resto chiusa la maggior prte del mio tempo fra le pareti di casa/studio a disegnare e studiare e proprio oggi, piove!

È stata la visita recente di amici Italiani qui a Berlino ed è stato il loro entusiasmo a farmi venir voglia di uscire un po’ di più e a farmi ritrovare quell’entusiasmo dei primi tempi un po’ sbiadito dalla stanchezza e dai vari impegni.

Spesso capita che quando si vive in una città per quanto essa possa essere bella e interessante  da scoprire, ci lasciamo travolgere dal lavoro, dalla casa sottosopra perennemente da pulire, dalla spesa, dai figli e dimentichiamo di guardarci attorno.

Per adempiere ai propri doveri camminiamo in fretta e furia dimenticando di alzare lo sguardo ed osservare la città che attraversiamo da punto A a punto B senza accorgerci che qualcosa è cambiato.

Cavoli. Da quanto Berlino non è più Berlino? Hey… ma l’ultima volta che sono passata da qui questo Hotel non c’era… e che fine ha fatto quel negozietto di abbigliamento carino carino?

Ma… dov’è finito il pezzo di muro dell’east side gallery? Ora al suo posto si erge un palazzo con appartamenti e uffici in affitto. Appartamenti e uffici di lusso in affitto.

Che diavolo è successo qui?

Durante una passeggiata sotto la pioggia  ho aperto gli occhi e mi sono resa conto che fra poco, tutto quello che ho attorno non sarà lo stesso, ma cambierà.

Fra poco Berlino non sarà più quella che abbiamo scelto. Cambierà abito, forse cambierà anche la propria pelle e allora, allora non sarà più quella che abbiamo scelto.

La Berlino “Arm aber sexy” (povera ma sexy) forse diventerà “banalmente” ricca e di sexy resterà ben poco.

 

Pertanto, penso che convenga sbrigarsi visitandola  e vivendola ora. Ora che ancora mantiene a fatica il suo vecchio abito, ora che cantiere a cielo aperto, parla ancora di se e nonostante tutto, affascinante lo è ancora.

 

Con il sole o con la pioggia Berlino parla, parla in ogni strada percorsa e in ogni angolo del suo volto anzi dei suoi mille volti.

Ho deciso di dimenticare di abitarla e cominciare a viverla e ho deciso di coinvolgere anche la mia Desdina immortalandola in vari punti della città.

Ho voglia di condividere con voi attraverso di lei il luogo che  ho abitato e che abito cominciando anche a viverlo partendo dalla piazza più famosa della città (anche se sinceramente a me non fa impazzire) Alexanderplatz nel quartiere Mitte.

 

 

Questa piazza la attraverso praticamente ogni giorno e non la trovo una di quelle piazze che ti fermi e resti ad ammirarla per chissà che bellezza. Non possiamo di certo paragonarla ad una Gendarmenmarkt (altra piazza molto famosa di Berlino) però è molto comoda trovandosi nel centro della zona orientale della città ed è uno snodo importante per i mezzi di trasporto oltre che punto cruciale per darsi appuntamenti con gli amici per andare a bere una birra lungo la Sprea.

 

E voi quanto potete dire di conoscere le vostre città? Sentite che per voi non ha più segreti oppure anche voi vi ritrovate come me a rendervi conto che c’è ancora così tanto da vedere e scoprire?

 

desda
No Comments

Post a Comment